» Le cose che hai amato di più «

“No non rimpiangere mai…non illuderti mai5bdaf3125598bc00dc6e75fd97083d2d.jpg
 certe cose non tornano più
 e non pensarci di più…..tu non pensarci anche se…..
 son le cose che hai amato di più……”                                   B.Antonacci

                                                                                    

Con il mio secondo post voglio iniziare ad inoltrarmi nelle mie peculiarità caratteriali…
per non chiamarle vere e proprie FISSE!

Odio gli addii.
Io odio gli addi, li odio davvero tanto, addii di ogni tipo e forma.
Oggi me ne sono definitivamente resa conto: stavo mettendo via tutte le mie t-shirt e i top estivi per far posto nell’armadio a maglioni e maglioncini vari, visto il freddo di questi ultimi due giorni.
Dopo aver ammucchiato tutta la roba estiva sul letto, ho avuto un crollo, una cupa tristezza si è impossessata di me:
non volevo separarmi da loro, da tutte le magliettine colorate che mi hanno accompagnata nei mesi estivi.
Sarà anche perchè mettere via loro voleva chiudere il capitolo del mare e del caldo, però è stato difficile addirittura dire addio a loro, immaginate cosa mi succede in casi più tragici!
Così ho detto addio alle  mie care magliettine leggere e ho pensato che sono proprio debole su questo fronte, ogni capitolo che si chiude, ogni persona che perdi per strada semplicemente vivendo la tua vita, ogni situazione che non tornerà, ogni oggetto che si rompe, ogni traccia della tua esistenza che va a finire nell’immondizia, è un pezzettino di te che va via.

 

 

Quindi che sia l’addio a un amore, a un jeans stravecchio o alla tua penna preferita ormai da buttare…..….è pur sempre un distacco, una svolta, un nuovo inizio, una pagina nuova, una storia diversa, insomma, un addio!
Loro per la loro strada e tu per la tua.

 

 

E’ da pazzi rattristarsi per questo?   Dubito che io sia l’unica a pensarla così.

» Le cose che hai amato di più «ultima modifica: 2007-10-20T21:45:00+00:00da leterea
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “» Le cose che hai amato di più «

  1. ciao!! sono passata di qui e ho pensato di rispondere alla tua domanda..
    no..non sei l’unica a rattristarti per questo..anche a me riempe di tristezza fare il cambio dell’abbigliamento da estivo a invernale..significa che l’estate è davvero finita…davvero troppo triste..
    oppure mi capita quando qualcosa a cui tenevo davvero..o comunque un oggettino speciale…del tipo una penna particolare che si rompe oppure smette di funzionare…
    come vedi non sei l’unica..

    se ti va passa dal mio blog!

    ciao ciao

  2. Anch’io sono d’accordo con te, distaccarsi da cose, piccole o grandi,che hanno fatto parte della nostra vita è triste ma, come diceva non ricordo chi, PANTA REI, e un capitolo che si chiude implica sicuramente un altro che si apre che non è detto che sia peggiore.
    Dunque se il periodo del mare, del sole (e del vento :P) è finito, si apre quello della neve, del caminetto e del Natale 😉
    E ricorda che dopo ogni linea di arrivo, c’è nè sempre una di partenza !
    Baciiii

  3. Ecco come la pensa un ragazzo…secondo me invece ogni cosa ha il suo tempo,c’è stato il tempo delle magliettine colorate,ora è tempo dei maglioni e delle felpe…cmq sia il problema è uno,volere o volare certe cose non tornano più..quando vedrai i mercatini di natale,voglio vedere se ti passerà per la testa il mare o il caldo…..w babbo natale

  4. Tu sei troppo razionale… è vero, c’è un tempo per ogni cosa, però, mentre l’estate torna ogni anno, tutto il resto no!
    Se razionalmente puoi dire che ogni cosa ha il suo tempo, emotivamente non puoi non avvertire il peso di ciò che hai amato e che sicuramente non tornerà MAI PIU’!!!

    Per quanto riguarda i mercatini hai ragionissima :))
    oh oh oh Merry Christmas

  5. “Tutti di solito sono convinti che le persone si separano perchè una si è stancata dell’altra, per propria volontà o per volontà dell’altra persona. Ma non è così.
    I periodi finiscono, come cambiano le stagioni.
    Semplicemente.
    E’ una cosa su cui la volontà individuale non ha nessun potere. Viceversa, si ha la possibilità, fino a quando verrà quel giorno, di godere di ogni momento. Noi, fino all’ultimo, vivemmo nella gioia.”

    …PURTROPPO…

Lascia un commento